La Torta

Immagine-torta-4

È nel 1990 che nasce la prima Torta Fondente di Cioccolato, nel ristorante fiorentino in cui Claudio Pistocchi operava come Executive Chef.

Un grande cioccolatino morbido e cremoso, prodotto artigianalmente, senza l’aggiunta di zucchero e senza utilizzare né uova, né burro, né farina… solo cioccolato fondente extra, cacao amaro in polvere e poca crema di latte, niente conservanti, niente additivi…

Il cioccolato ci piace cosi, semplice, con tutte le sue note caratteristiche ben presenti.
Concettualmente semplice, semplicemente deliziosa.

Pochi anni dopo assume il nome di TORTAPISTOCCHI®, per meglio diversificarla dai primi tentativi di imitazione.
La Torta è cresciuta pian piano, facendosi strada nel mondo del cioccolato artigianale, fino a diventare il fenomeno che è oggi.

International Chocolate Awards 2015 - Silver - Italian-Med - priCon International Chocolate Awards 2015 - Silver - Italian-Med - prii cubetti della nostra Torta Classica, abbiamo vinto la Medaglia d’Oro Italiana agli International Chocolate Awards 2013. La stessa torta, ha ricevuto Due Stelle al prestigioso concorso GRAET TASTE 2015 di Londra sia per i cubetti della Torta Classica Presentati in concorso sia per essere un prodotto Gluten Free.

Oggi, Claudio e la sorella Claudia, lavorano solo ed esclusivamente alla produzione di questo unico prodotto, dopo aver ceduto il settore gastronomia che per 13 anni aveva affiancato il lavoro del cioccolato.

L’innovazione e la continua ricerca non hanno tolto nulla all’artigianalità del prodotto che continua ad essere fatto manualmente ora come allora, con una qualità in costante crescita.

Nel corso degli anni, alla versione Classica si sono affiancate quella al Peperoncino, quella alle Amarene, quella agli Agrumi di Sicilia, quella al Caffè, quella alle Pere, quella alle Fragole, cioccolato Bianco e scorze di arancia.

Nel 2014 è arrivata la nuova torta dedicata alla figlia di Claudio “Elisa” dalla quale prende il nome “TortaElisa”.
Elisa ha gli occhietti a mandorla e la torta è frutto di 4 anni di sperimentazioni e prove.
Come lei, connubio perfetto tra Asia e Italia, anche gli ingredienti sono un’unione tra i due continenti. Cioccolato bianco, frutta esotica e spezie orientali ne fanno un dolce agrumato e non dolce come ti aspetteresti, con lo Yuzu a dare man forte agli agrumi, ma anche lemongrass e ginger oltre ad arancio, ananas, pera, e un totale di 9 spezie diverse. Difficile resisterle, facile innamorarsene.

tortaelisa_01

scatola rhum

Ultima arrivata, la Torta Fondente con Uvetta e Rhum. Abbiamo unito alla nostra Torta Classica, una meravigliosa uvetta passita tenuto a bagno per ben due settimane in uno splendido Rhum Agricolo della Martinica.

International Chocolate Awards 2015 - Silver - Italian-Med - pri

Connubio di sapori esaltante, avvolgente, semplicemente un’altra meraviglia.

Piaciuta immensamente da tutti, ha ricevuto immediatamente la Medaglia d’Argento Italiana/Mediterranea agli International Chocolate Awards 2016.

Unica nostra torta da gustarsi fredda.

La ricerca per le materie prime è maniacale, ed ecco che i canditi di arancio e limone provengono dal miglior laboratorio artigiano di Sicilia, il caffè è il Sidamo di Piantagioni del Caffè, un arabica etiope di straordinaria bontà… o le pere fatte dai Fratelli Bonci di Montevarchi… e cosi via.

Oggi la TORTAPISTOCCHI® è prodotta in 4 formati di peso, dalla piccola tenerissima monoporzione da 40 grammi ai formati da 250, 400 e 750 grammi, per 5/6, 8/10, 15/16 porzioni.

La monoporzione è perfetta per il settore ristorazione, dove diventa complice dei tanti Chefs che vogliono una base sincera e di facile utilizzo per la confezione di un veloce e ottimo dessert. Basta una spolverata di cacao ed in pochi secondi il piatto è pronto, facilissimo da abbinare a tanti altri ingredienti e preparazioni.

Ha una scadenza di oltre 6 mesi e si conserva a temperatura refrigerata, nella sua pratica confezione sottovuoto. Gustatela a temperatura ambiente, dopo averla tolta dal frigo ed estratta dalla sua busta, spolverata con un sottilissimo velo del suo cacao amaro…

Non fate l’errore di non saper attendere e di mangiarla troppo fredda… vale la pena aspettare quei pochi minuti per gustare il prodotto al meglio…